Hirtenstraße 19, 10178 Berlin, Germany

+49 30 24041420

ouroffice@oberon.com

Search
Corteaura
Nel suo nome un racconto che ci piace continuare

“Corte” non è solo una parola, ma è parte integrante della storia come dell’etimo del nostro territorio: la Franciacorta. Il suo significato più attendibile pare risalga al medioevo, quando queste terre, amministrate dai monaci Benedettini e Cluniacensi, godevano dell’esenzione da tasse e dazi:
era zona di “curtes francae”, ovvero di corti franche.

Aura è un nome che ha origini ancora più lontane nel tempo: nella mitologia greca è una ninfa, figlia di Peribea e Lelanto, dalle movenze veloci come il vento. Dal greco “alos” (corona), viene l’aura con cui l’occulto definisce quel sottile campo di radiazione luminosa, invisibile alla normale percezione, che circonda e anima tutti gli esseri viventi. Aura è, infine, l’insieme dell’energia positiva. Come quella che anima la nostra passione.

Abbiamo unito queste due parole in un solo nome in omaggio alla nostra terra e, insieme, a quel soffio magico di vita che può rendere il frutto del nostro lavoro qualcosa di unico e superiore.

E poi ci siamo dati un simbolo, la tartaruga. Un animale pacato, che nella sua proverbiale lentezza trova grandi prospettive e nell’attesa una straordinaria longevità. Tempo al tempo, qui in Franciacorta strumento indispensabile per preparare le cuvée e attendere che l’evoluzione si compia. Lentamente. Perché la lentezza con cui diamo vita al nostro vino è il presupposto indispensabile alla sua piacevolezza e alla sua durata. Annata dopo annata. E ogni annata è una buona annata, se il territorio e la cantina sono gestiti con cura e passione.

La storia di Corteaura nasce dalla volontà di dar vita a un Franciacorta che sia vino di grande qualità. Un prodotto di assoluta eccellenza, curato e definito in ogni suo dettaglio. Sinceramente buono, semplicemente perfetto.

corteaura_dettaglio_interno
corteaura-esterni-vigna